1627-Utilizzo dell’ICF per favorire l’inclusione scolastica e sociale | tefurma

Utilizzo dell’ICF per favorire l’inclusione scolastica e sociale

Utilizzo dell’ICF per favorire l’inclusione scolastica e sociale

Informazioni

  • Competenza: Competenze per una Scuola Inclusiva
  • Area: Inclusione e disabilità
  • Codice: EDUCINID0078
  • Tipologia: Elearning


Descrizione

Classificazione Internazionale del Funzionamento, della disabilità e della salute. Utilizzo dell’ICF per favorire l’inclusione scolastica e sociale

La crescente attenzione posta al favorire una maggiore inclusione scolastica, nasce e trova espressione nel nuovo concetto di salute proposto dall’OMS, quale non semplice mancanza di malattia, ma come completo stato di benessere psico-fisico e sociale. Ed è proprio in tal contesto che si inserisce l’ICF, quale nuovo strumento di classificazione con applicazione universale che racchiude tutti gli aspetti della salute umana e alcune componenti del benessere rilevanti per la salute e li descrive come domini della salute e domini ad essa correlati, eliminando il concetto di Handicap.

La recente normativa italiana in materia di integrazione e inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali indica,infatti,  l’ICF come modello diagnostico cui far riferimento nella progettazione di azioni educative che rispondano ai bisogni di valorizzazione e inclusione sociale delle persone con disabilità.

L’obiettivo generale di questo corso è favorire una conoscenza approfondita di tale strumento, indispensabile nel contesto scolastico per poi  poter tradurre tale conoscenza teorica in conoscenza pratica utile nella stesura di progetti educativi individualizzati costruendo  obiettivi,  attività didattiche e atteggiamenti educativi “su misura” per la singola e specifica peculiarità di quell’alunno, ponendo particolare attenzione anche ai suoi punti di forza, dai quali si potrà partire per impostare il lavoro.

Inoltre, la conoscenza dell’ICF consente di utilizzare un linguaggio comune a tutti coloro che si occupano della persona con disabilità, permettendo dunque coerenza e interdisciplinareità negli interventi nel rispetto del proprio ruolo.

L’obiettivo è quindi saper leggere ed utilizzare i codici ICF.

 

PRINCIPALI CONTENUTI

I principali contenuti trattati all’interno del corso ruotano attorno alla conoscenza dell’ICF e al suo modello di riferimento nonché alla rassegna di quali limiti hanno indotto alla ricerca di nuovi strumenti che guardassero alla persona nella sua unitarietà permettendo di recuperare la sua valenza ontologica di persona scevra dal concetto esclusivo di malattia. Inoltre, sono forniti spunti ed indicazioni per poter effettuare una codifica del codice alfanumerico dell’ICF, e come a partire da tale codice sia possibile stabilire obiettivi a lungo, medio e breve termine con la persona con disabilità sia in ambito sociale che scolastico. Infine vedremo come utilizzare le innovazioni apportate dall’ICF nell’ambito scolastico con i relativi benefici derivanti dall’utilizzo di tal strumento.

 

DESTINATARI

Docenti, educatori

 

MODULO

  • 1- Uno sguardo teorico: Conoscere l’ICF e le sue applicazioni.
  • 2- Dalla teoria alla pratica: Applicabilità dell’ICF in ambito scolastico
  • 3- Mettiamoci all’opera